Creare una lista dei desideri (e utilizzare la potenza delle immagini)

Creare una lista dei desideri (e utilizzare la potenza delle immagini)

 

Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni. Paulo Coelho

 

È molto importante sognare.

Sognare è ciò che ci permette di porci nuovi obiettivi, ci permette di crescere, di cercare di migliorare.

Sognare è essenziale, da piccoli ci sembra ovvio.

Poi, crescendo, ci arriva il conto salato della realtà: non sarai mai un’astronauta, il vero amore non esiste, non riuscirai mai a vivere in una villa con piscina.

Insomma, pian piano, quelli che erano i nostri sogni di infanzia abbassano la voce sempre di più, per ammutolirsi in un angolo del nostro cuore e non farsi più sentire.

È normale che questo accada, quando sei piccolo l’immaginazione non ha confini, non devi fare conti con impegni, lavoro, bollette, ogni cosa è possibile.

Eppure, smettere di sognare è ciò che ti impedisce di muoverti verso ciò che ti rende felice.

Se hai sognato qualcosa, e se quella cosa ti ha fatto sorridere, ti ha reso felice, anche solo per un momento, non devi smettere di sognarla.

Devi inseguirla, deve diventare la tua persecuzione (in positivo), il tuo pensiero fisso.

Solo così riuscirai ad imboccare la giusta strada per raggiungere il tuo sogno.

In questo articolo voglio parlarti proprio di questo.

Il mio regalo per te è una guida, che troverai alla fine di questo articolo, per ritornare a sognare.

Ci sono tantissimi esercizi, teorie e metodi che ti permettono di lavorare sui tuoi desideri e suoi tuoi sogni più grandi.

Alcuni dicono che il sogno si avvera scrivendo nero su bianco ciò che si desidera e creando una bacheca ricca di immagini che rappresentano ciò che vogliamo (macchine sportive, lavoro appagante, ville lussuose, relazioni perfette, ecc.), ma io sono convinta che comunque questo non basti.

Scrivere su un foglio “voglio una Ferrari” e attaccare al frigorifero la foto della macchina dei tuoi sogni non è titolo di garanzia che dopo un mese, un anno o dieci anni questa ti cada dal cielo.

Sono sicura che sei d’accordo con me se dico che in ogni sogno o desiderio ci devi essere tu, con le tue intenzioni e azioni.

Questo è il vero punto di rottura tra il nostro essere bambini e pensare che tutto sia realizzabile solo desiderandolo, e la “dura” realtà di individui adulti con cui ci troviamo a fare i conti.

Quello che sta tra la “villa dei sogni” e la “villa dei sogni reale” sono le azioni che compi. Facile vero?

No, lo so che non è per niente facile, ma non è impossibile.

Come puoi fare quindi?

La potenza delle immagini può venire in tuo aiuto.

È una potentissima tecnica ancora poco conosciuta.

Io l’ho scoperta attraverso la creazione di opere realizzate con lo strumento del collage.

Come dicevamo, alcune “scuole di pensiero” suggeriscono di scrivere nero su bianco il tuo sogno e di creare una bacheca con immagini di ciò che desideri.

Bello, può essere anche motivante per qualche giorno, ma è statico, fermo, immobile.

Ti ritroverai con una bellissima bacheca di sogni che inizierai a vedere troppo lontani dalla tua realtà, li inizierai a ritenere irrealizzabili e li abbandonerai.

Questo, anche se ti sembra poco importante, porterà delle frustrazioni a livello inconscio che si ripercuoteranno su tutta la tua vita.

Un giorno ti ritroverai a pensare “ah, se solo quella volta avessi fatto così, sarei riuscito a realizzare il mio sogno”.

Lo so, sembra un quadro un po’ disfattista, eppure molte persone vivono una vita che non sentono loro, si sentono intrappolate in una dimensione che non gli appartiene, una giostra infernale da cui non si può mai scendere.

Se ancora non sei arrivato a questo punto, bene, sei ancora in tempo per capire come raggiungere i tuoi sogni e risparmiarti anni di sofferenza.

Se invece ti senti di essere intrappolato sulla giostra infernale, beh, sei ancora in tempo per scendere e tornare sulla strada dei tuoi sogni.

Quindi, tornando a noi, il problema delle tecniche di cui abbiamo parlato è che sono statiche e la staticità non va d’accordo col tuo cervello.

Il nostro cervello non è un posto immobile: viaggia a velocità supersonica, un attimo prima sei qui, l’attimo dopo ti ritrovi sulle soleggiate spiagge di Dubai a sorseggiare Margarita.

E non lo fai in una foto.

Il tuo pensiero sarà più simile ad un video in realtà aumentata, in cui puoi vedere le onde muoversi, sentire il sole che ti scalda e il sale del Margarita sulle tue labbra.

Se vuoi capire come raggiungere i tuoi desideri, devi dare al tuo cervello, alle parti più nascoste del tuo inconscio, la possibilità di comunicare con te.

Ti sembrerà impossibile ma, dentro di te, hai già la risposta alla maggior parte delle domande che ti fai – anche a quelle per cui pensi non esista soluzione – semplicemente non sai come arrivarci.

E adesso… rullo di tamburi, ecco la tecnica dinamica che puoi utilizzare per inseguire – e raggiungere – i tuoi sogni: il collage.

Poniamo caso che il tuo sogno sia avere una Ferrari.

Mettiamo a paragone i due possibili metodi:

Nel primo caso, scriverai delle frasi motivazionali sull’avere una Ferrari, qualcosa come “mi sento proprio appagato nella mia Ferrari” oppure “Oh, che bella la mia nuova Ferrari” e cose del genere.

Poi, prendi una foto della Ferrari che tanto desideri, la attacchi alla tua bacheca dei sogni e la guardi.

FINE.

Vediamo cosa succede invece col collage.

Il collage ti permette di creare e scrivere la storia che vivrai con la tua Ferrari, inserendo emozioni e sensazioni.

Potrai sceglierne il colore e ogni singolo dettaglio, puoi decidere cosa vuoi portarti per il viaggio, quali strade vuoi percorrere e con chi.

Ok, fin qui sembra quasi uguale all’altra modalità vero?

È vero, hai molti più dettagli, puoi aggiungere più emozioni, però, in definitiva, ti ritrovi con un’immagine statica.

Sì, giusto, infatti il bello viene adesso.

Il collage ti dà la possibilità di comunicare.

 

EH?! Dovrei parlare con un foglio?

Sì, esattamente.

So che ti può sembrare assurdo adesso, ma è possibile “far parlare” i tuoi sogni.

 

Ci pensi, da oggi la tua Ferrari sarà in grado di dirti come puoi fare a raggiungerla.

 

Adesso forse ti sembra una pazzia, lo so, ma se stai leggendo questa pagina, probabilmente sei alla ricerca di qualcosa di più per la tua vita, per il tuo spirito.

Ti chiedo di darmi un po’ di fiducia, di continuare a leggere queste ultime righe e, una volta finito questo articolo, ti invito a scaricare l’esercizio gratuito che ho preparato per te.

All’interno di questo esercizio ti spiego esattamente come creare e far parlare i tuoi sogni.

Avrai la possibilità di intravedere nuove opportunità che ti permetteranno di raggiungere con più facilità ciò che desideri.

Immaginare, scrivere e visualizzare non basta, attraverso questa tecnica creerai con le tue mani il progetto del tuo sogno e lo potrai vedere realizzato davanti ai tuoi occhi. In questo modo te ne puoi prendere cura ed iniziare a domandarti cosa puoi fare per raggiungerlo.

Sarai come un architetto che disegna su un foglio di carta le fondamenta di un palazzo, prende tutte le misure con precisione e studia il terreno su cui edificare la struttura.

Se l’architetto non consegna il progetto ai muratori, non vedrà mai la sua opera realizzata.

Allo stesso modo, se non crei un tuo progetto e non lo presenti all’universo, non potrai vedere realizzata la tua opera nella realtà.

Quindi, come ti ho promesso, ti voglio lasciare con questo esercizio che ho pensato per te e per i tuoi sogni.


Scarica subito l’esercizio gratuito per riconquistare i tuoi sogni

Ciao Alchimista e buona riconquista dei sogni

Michela

P.S. Fammi sapere se hai trovato utile questo post e se hai utilizzato la mia guida per la riconquista dei sogni

Chiudi il menu